15 dicembre 2015

Distruggimi di Chiara Cilli. Recensione


Ciao ragazze,
oggi vi parlo del secondo volume della serie #BloodBonds di Chiara Cilli, “Distruggimi”, uscito il 7 Dicembre. Ho avuto la fortuna di leggere questo romanzo in anteprima ed è stato per me veramente estenuante limitarmi a preparare il release day blitz e non poter esprimere subito la mia opinione. Adesso eccoci qui!! Premetto che questo romanzo non è adatto ai deboli di cuore, a chi ha pregiudizi, e a chi non sopporta le scene troppo cruente. 

Chi sente di rientrare in una di queste categorie ed ha intenzione di leggere il romanzo per curiosità, è pregato di astenersi da giudizi negativi e da critiche immotivate. Questo è un DARK. Quando dico DARK, intendo che lo è veramente. Ogni qualvolta si crede si stia per sfociare in una scena romantica, il rapporto tra Henri e Aleks si trasforma in qualcosa di cruento; è questo che amo della Cilli. Quando prendi in mano un Dark scritto da questa fantastica donna non sai mai cosa aspettarti, resti col fiato sospeso ed il cuore ti batte come impazzito per l’arco di tutto il libro. Alla fine vorresti leggere ancora altri 30/40 capitoli. I personaggi ti entrano sotto pelle, ti provocano i brividi e quelle sensazioni non ti bastano mai. Il libro riparte con Aleks, appena tornata a casa, che affronta quel mostro di suo padre. Aleks, però, non prova quella sensazione di sollievo tanto agognata durante la prigionia, ma sente che le manca un pezzo del proprio cuore perché le manca Henri. Si potrebbe pensare che è assurdo e discutibile il fatto che ad una persona sana di mente possa mancare il suo rapitore/stupratore, ma chi conosce Henri Lamaze sa che tipo di dipendenza può creare. Attenzione, anche Henri non riesce ad andare avanti con la propria vita, e si rende conto che senza Aleks non ha più senso. Così decide di sfruttare la scusa della vendetta per l’ultimo proiettile sparato da Aleksandra e torna a riprendersela. 

"Per un solo, brevissimo attimo dimenticai chi fosse l’uomo che stavo guardando con tale intensità da diventare un tutt’uno con lui. Da fondere i nostri animi tetri."


Mi pongo questa domanda: perché Aleks, nonostante l'odio per quest'uomo, prova quasi un malsano sollievo nel rivederlo? La storia prosegue, ma non è mia intenzione spoilerare, dunque mi soffermerò a riflettere sulle differenze tra il primo ed il secondo volume. I personaggi in questo secondo libro, oltre a subire delle violenze fisiche, subiranno soprattutto delle violenze mentali. Poco alla volta verrà svelata una parte del passato prima sconosciuta. Questo servirà a delineare i caratteri di ognuno dei fratelli Lamaze e della guerriera Aleksandra. Mi tremano ancora le ginocchia per il finale, e ringrazierò il cielo quando avrò tra le mani “Uccidimi”. Spero proprio che questa serie continui. Il romanzo è scritto in modo impeccabile, e molto fluido. Vi troverete all’ultima pagina senza esservene rese conto. Solo una parola per definirlo….F-A-N-T-A-S-T-I-C-O!!!!! Grazie Chiara per le emozioni che ci regali, continua così!

Baci Ross
BELLISSIMO


 Clicca QUI per leggere l'anteprima e l'opinione di Lara  ♥ 


Qui trovate il romanzo (l'ebook ed il cartaceo)!!




5 commenti:

  1. Ciao Ross! noto che Chiara Cilli ha conquistato anche te....mi fa molto piacere perchè questa autrice secondo me merita davvero tanto. sono basita che non sia stata ancora pubblicata da una CE....non mi capacito di questa incredibile mancanza...si leggono tante, troppe, storie mediocri e non ci si accorge di questa qualità fuori dal comune. attendiamo con trepidazione Uccidimi.....mamma mia quanto manca ancora all'estate!!!!!

    RispondiElimina
  2. Adoro la Cilli! Bellissima recensione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, Ophelie. Anche tu una di noi!

      Elimina
  3. Io adoro la Cilli, non cede mai alla monotonia, non sbaglia un colpo in più pur essendo scene cruente non le trovo volgari sono piene di colpi di scena e ti fanno mancare i battiti. Davvero, mi sorprende come mai non sia stata ancora pubblicata ma tempo al tempo! Trovare un DARK con queste caratteristiche per me che sono un'amante del genere ma non leggo in inglese è veramente difficile, quindi la ringrazierò sempre per queste perle! Dai, attendiamo l'estate facendo congetture e aspettando pazientemente!
    Ross

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io nel giro di pochi mesi mi sono assuefatta al genere Dark....lo adoro! Non leggere in inglese purtroppo è davvero un limite per questa tipologia di letture. spero che, da ora in avanti, le pubblichino a cascata perchè il genere gradualmente sta facendo presa anche da noi.....speriamo!!!
      Lara

      Elimina