16 novembre 2017

Spider di Ilsa Madden-Mills {Blog tour} Recensione



Ciao a tutte! 
I romanzi in cui il protagonista è il fratellastro della protagonista sono la mia kryptonite. Ognuno di noi ha un suo tallone d’Achille. Tutti abbiamo un punto debole. Questo è il mio. Il fratellastro di cui vi parlo oggi si fa chiamare Spider. «Spider» è il titolo del nuovo standalone di Ilsa Madden-Mills, un romanzo sulle seconde possibilità che, sono certa, riscuoterà un grande successo fra le lettrici di romance e spero venga presto tradotto in italiano. E’ una di quelle storie che, una volta iniziate, non riuscirete a spegnere il kindle. E’ il mio libro preferito della Mills, un romanzo che vi catturerà e diventerà la vostra droga. 


E’ una storia intossicante, inebriante, romanticissima, a tratti torci budella, che fa riflettere sul destino. Ognuno di noi ha già un proprio destino. Mi ha colpito la frase all’inizio che dice che spesso incontriamo il nostro destino sulla strada che cerchiamo di evitare. Qualunque direzione si intraprenda, qualunque svolta ci sia, si finisce sempre per ritornare sulla strada che la destino ha già tracciato. Uno dei personaggi chiave del libro è Rose. Rose è una ragazza che non ha avuto una vita facile. Ha dovuto affrontare mille problemi. Essendo rimasta orfana in giovane età, ha trascorso l’adolescenza sballottata tra le case famiglia a cui veniva affidata, fino a quando è stata adottata. Ciò che è successo in passato ha rafforzato il suo carattere. 

Rose ha le idee molto chiare su ciò che vuole fare nella vita e una delle sue priorità è iscriversi all’università. Sogna di trasferirsi a New York, prima però deve convincere la madre adottiva a lasciarla partire. Tutti i suoi piani vengono scombussolati da un incontro, un incontro che sembra predestinato. Un bacio con uno sconosciuto, seduto accanto a lei sul volo diretto a New York, stravolge completamente la sua esistenza. Con quello sconosciuto Rose si sente inaspettatamente a suo agio come se lo conoscesse da una vita. 

A quel bellissimo ragazzo lei confida i suoi segreti, le sue paure e, senza che entrambi si rendano conto di ciò che sta succedendo, le loro anime rimarranno legate. Nel momento in cui Rose d’impulso accetta di baciarlo non avrebbe mai pensato che si sarebbero rivisti e che il destino li avrebbe fatti rincontrare. Non avrebbe mai pensato che Spider fosse…ebbene sì, il suo fratellastro. Ma chi è veramente Spider? La prima impressione che Rose ha di lui durante il primo loro incontro può essere riassunta con queste quattro parole: bellissimo, arrogante, ricco, problematico. Spider è uno di quei personaggi di cui vi innamorerete follemente. I tatuaggi, la giacca di pelle e la maglia sgualcita gli conferiscono un aspetto ribelle. Non lo identificano come un bravo ragazzo, ma un bad boy. Spider in realtà è un ragazzo molto talentuoso che sta cercando di inseguire i propri sogni e nella vita vuole fare il musicista. E’ il chitarrista della band britannica Vital Rejects (segnatevi questo nome perché ne sentirete parlare molto spesso!), una band che in poco tempo è diventata virale su you tube. Spider è un ragazzo incasinato, complicato, difficile,  che non riesce a smettere di fare uso di alcol e droghe, pur sapendo che a poco a poco lo stanno consumando. 


La madre di Rose non vuole che lei lo frequenti perché lo considera un teppista e nel corso del romanzo farà di tutto per ostacolare il loro amore. Spider può avere un’influenza negativa sulle ragazze come Rose, che è giovane, ingenua, dolce, mentre Spider porta con sé un bagaglio di problemi. Rose in fondo pensa di essere in grado di salvarlo e di portarlo trascinare sulla retta via, ma Spider all’inizio non è ancora pronto per essere salvato. Il romanzo è narrato doppio POV ed è diviso in due parti; fra le due passano due anni. Non c’è stato un momento in cui mi sia sentita distratta, annoiata, poco coinvolta. Rispetto ai precedenti romanzi, devo dire che l’autrice mi ha sorpreso per la maturità, la profondità, la dolcezza con cui viene descritta la storia dei due giovani protagonisti. E’ una storia piena di imprevisti, intoppi in cui il cammino verso la felicità è lungo e tortuoso. Vi avverto che nella prima parte ci sono diverte scene da tachicardia e avrete spesso l’impressione che il vostro cuore sia pressato da una morsa. In alcuni passaggi arriverete al punto di odiare il protagonista per come si comporta nei confronti di Rose ma, non temete, saprà farsi perdonare nelle ultime pagine. L’autrice non nasconde che Spider frequenta altre ragazze dopo i concerti, tenete però presente che in quel momento Spider e Rose non sono insieme, non sono una coppia, quindi non sarebbe corretto parlare di tradimento.  


Ogni personaggio è ben delineato e caratterizzato. Mi è piaciuto molto Oscar, l’amico gay e compagno di stanza di Rose, che appare a tratti ma che ha un ruolo importante nel complesso della storia. Sarà sempre vicino alla protagonista anche nei momenti più difficili e riuscirà a darle dei consigli molto utili. La ciliegina sulla torta è l’epilogo. Lo riassumo con una parola: meraviglioso!!! Se amate i romanzi di Penelope Ward questo libro vi conquisterà!

Lui stringe i denti e mi guarda. Sono ad una cena…in un bagno pubblico che puzza di cloro…per parlare con una ragazza che…che…mi piace. Mi sento accaldata. E’ una cosa brutta? Lo è dal momento che sei la mia sorellastra e sono stato messo in guardia di starti lontano.

Baci, Greta 
Bellissimo

✰ ✰  ARC provided for an honest review ✰ 


SINOSSI: Si fa chiamare Spider. Lo conosco solo come lo splendido ragazzo con gli occhi di fuoco che il destino ha fatto sedere al mio fianco sull’aereo. Non sapevo chi fosse…una futura rock star…il mio fratellastro. Mi ha baciata perché pensava che non ci saremmo rivisti. Lo avrebbe voluto. Tutti mi hanno avvertito su di lui. Mi hanno detto che è superficiale, spietato, incasinato. Mi hanno detto che mi avrebbe lasciato con il cuore spezzato. Forse avrei dovuto dargli ascolto. Forse avrei dovuto proteggermi per tenerlo lontano dal mio cuore. Invece sono crollata. Dicono che un filo indistruttibile connette coloro che sono destinati ad incontrarsi. Se questo è vero, nel momento in cui si è seduto accanto a me, siamo stati legati per sempre. Doveva solo capirlo prima che fosse troppo tardi... Tutto quello che c'è da aapere riguardo alla cover: la copertina è di Shanoff Design, il modello Amadeo Leandro, mentre il fotografo Wong Sim.


Qui potete acquistare la vostra copia!



ABBIAMO RECENSITO:

Fake Fiancèe






2 commenti:

  1. Tradurre e pubblicare... subitoooo!!! Vict

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì Vittoria, è bellissimo!!! Giovedì pubblico la recensione. :)

      Elimina